Previdenza e sostenibilità: ampi margini di crescita per l’Italia

Schermata 2016-01-21 alle 17.21.50

L’adozione di strategie SRI è ancora piuttosto limitata tra le forme di previdenza nel nostro Paese, ma si registrano alcune eccellenze. Tra i più sensibili al tema, i fondi pensione preesistenti.
Lo attestano i dati del primo Benchmark in Italia sugli investimenti sostenibili degli operatori previdenziali, realizzato dal Forum per la Finanza Sostenibile in collaborazione con MEFOP sulla base della metodologia del forum olandese VBDO.
Il campione di riferimento dell’indagine è stato definito secondo il criterio della dimensione del patrimonio in gestione.
Sono stati così selezionati i primi 10 piani previdenziali all’interno di ciascuna delle seguenti categorie: Enti di Previdenza; Fondi Pensione Aperti; Fondi Pensione Negoziali; Fondi Pensione Preesistenti; Piani Individuali Pensionistici. Complessivamente, le masse gestite dai piani coinvolti sono pari a 128.840 milioni di euro.
Ai soggetti selezionati è stato inviato un questionario volto a indagare l’integrazione di temi di sostenibilità nelle scelte di investimento, con particolare riferimento alle aree Governance (es. con quale frequenza il CdA valuta le performance anche dal punto di vista della sostenibilità degli investimenti), Politica di investimento (es. tasso di copertura della politica SRI), Attuazione delle politiche di investimento (es. le strategie SRI attuate nelle diverse asset class) e Trasparenza (es. pubblicazione di un rendiconto annuale riguardante l’attuazione delle strategie SRI).
L’indagine, che ha ottenuto un tasso di risposta del 60%, registra per il campione indagato un punteggio medio semplice pari a 1 su 5.
Ciononostante, tra i rispondenti vi sono anche dei piani che si distinguono per una grande attenzione agli aspetti di sostenibilità: il punteggio più alto totalizzato è infatti pari a 3,821 su 5.
“Il benchmark nasce proprio con l’obiettivo di dare evidenza alle buone pratiche, incoraggiando l’emulazione dei soggetti più attenti alle questioni di sostenibilità” ha dichiarato Giuseppe Van Der Helm di VBDO all’evento di presentazione della ricerca “Il nostro augurio è che la collaborazione tra VBDO e FFS possa rappresentare un progetto pilota a livello europeo”.
Qui di seguito riportiamo l’intervista a Giuseppe realizzata alla Settimana SRI 2015, con un augurio per l’edizione 2016 della ricerca: