Finanza a basso impatto climatico


Il tema dei cambiamenti climatici è particolarmente cruciale nel 2015: a fine anno, infatti, è in programma la conferenza delle Nazioni Unite sul clima COP21. La gestione dei rischi finanziari legati al cambiamento climatico sarà al centro del terzo SRI Breakfast del 2015, promosso dal Forum per la Finanza Sostenibile e Amundi, previsto per mercoledì 27 maggio a partire dalle 9,30 nella sede del FFS (via Ampère 61/A, Milano). A partire dalla metodologia sviluppata da MSCI in collaborazione con Amundi per i fondi indice Low Carbon, l’incontro si concentrerà sull’integrazione dei rischi legati alle emissioni di anidride carbonica nella gestione del portafoglio degli investitori istituzionali, analizzando le best practices già realizzate e i possibili sviluppi, anche nel quadro dei futuri cambiamenti a livello normativo.

Amundi ha lanciato due nuovi fondi, con l’obiettivo di fornire agli investitori maggiori strumenti per far fronte ai rischi finanziari connessi al cambiamento climatico. Si tratta dei fondi indicizzati Amundi Index Equity Global Low Carbon e Amundi Index Equity Europe Low Carbon, che replicano gli indici MSCI World Low Carbon Leaders e l’MSCI Europe Low Carbon Leaders. Nel caso in cui i cambiamenti climatici non producano un impatto sui portafogli di investimento, le performance degli indici citati saranno allineate con quelle degli indici di riferimento (l’MSCI World e l’MSCI Europe); i rendimenti attesi saranno invece superiori a quelli degli indici di riferimento nell’ipotesi di un impatto finanziario generato dai cambiamenti climatici.

 

Low Carbon IndiceRandom simulations with annual volatility at 20%, annual expected return 7% and 0,5% TE.

 

Questi temi saranno approfonditi nel corso dell’SRI Breakfast del 27 maggio. L’incontro si aprirà con gli interventi di Davide Dal Maso (Segretario Generale del Forum per la Finanza Sostenibile) e Frédéric Hoogveld (Product Specialist SRI and Smart Beta di Amundi), seguiti da un dibattito con la partecipazione di Maurizio Agazzi (Direttore generale, Fondo Cometa) e Maria Grazia Midulla (Head of Climate Change and Energy Programme, WWF) – qui è possibile scaricare il programma.

L’ accesso all’evento è gratuito, ma i posti sono limitati.
È obbligatorio registrarsi inviando una e-mail a: [email protected]

 

Immagine: Paul Nicklen – National Geographic